Inceneritori e salute: la locandina dell’evento del 15/03 a Mortara

A Palazzo Cambieri nel comune di Mortara (Pv) in Corso Garibaldi 44 il 15 Marzo si svolgerà una serata per dire NO! all’ampliamento dell’inceneritore di Parona Lomellina (PV)

Invitiamo i cittadini a partecipare: parleremo di RIFIUTI e INCENERITORI perchè in una zona a VOCAZIONE AGRICOLA sembra si sia perso il punto di vista primario: la tutela della nostra SALUTE e dell’AMBIENTE che ci circonda.

Teniamo alta l’attenzione con una serata che affronti queste tematiche e non diamoci per vinti, ma soprattutto RifiutiAMOci di SUBIRE passivamente! Combattiamo la cecità istituzionale e la cecità di molti cittadini che ancora giustificano certe politiche scellerate, informandoci e informando.

Parliamo di RIFIUTI e INCENERITORI il 15 Marzo ore 21 a Mortara (PV), partecipiamo numerosi.

http://www.rifiutiamoci.it/parona-divieto-di-consumo-di-uova-e-carni-di-galline-locali-dal-2011/

http://www.rifiutiamoci.it/2022-anno-nuovo-inceneritore-nuovo/

Please follow and like us:

da TelePavia del 22/02/2019

Numerose associazioni ambientaliste e comitati di cittadini, uniti nel gruppo denominato “RifiutiAMOci”, hanno promosso una petizione online sul sito change.org contro la costruzione della terza caldaia dell’inceneritore di Parona. Solo il 20% dei rifiuti che passano dall’inceneritore di Lomellina Energia, infatti, provengono dalla provincia di Pavia.

Please follow and like us:

io dico NO! l’ambiente è il polmone della nostra vita

i cittadini dicono e motivano il loro NO! all’ampliamento dell’inceneritore di Parona Lomellina

nel video la testimonianza di una cittadina

“io dico NO! perché l’ambiente è il polmone della nostra vita

Please follow and like us:

io dico NO! perchè mi voglio bene

i cittadini dicono e motivano il loro NO! all’ampliamento dell’inceneritore di Parona Lomellina

nel video la testimonianza di una cittadina

“io dico NO! perché mi voglio bene”

http://www.rifiutiamoci.it/parona-venduta-sempre-piu-rifiuti-in-arrivo-dal-sud/

http://www.rifiutiamoci.it/parona-divieto-di-consumo-di-uova-e-carni-di-galline-locali-dal-2011/

Please follow and like us:

Parona s-venduta? sempre più rifiuti in arrivo dal sud

Parona Lomellina incasserà 480 mila euro annui per far arrivare #rifiuti dal sud Italia e mantenere attivo l’inceneritore.

Questo il prezzo della #salute dei cittadini della provincia di Pavia.

Questo l’incasso con cui il Comune di Parona Lomellina terrà in attivo il bilancio e promette di costruire opere importanti.

Una terra bellissima e già sofferente che ancora una volta vede anteporre l’interesse economico alla sua integrità.

I dettagli dei conti nell’articolo seguente https://ilnuovolomellino.it/articolo/la-lomellina-resta-capitale-dei-rifiuti-miliardi-di-chili-in-arrivo-da-napoli-al-termo-di-parona?fbclid=IwAR0xDkJKTc78FDFegY-dzRR3kiXVfJLbJ3pi9XfSWD96Ek-DWwdYQhcD5K4

http://www.rifiutiamoci.it/parona-divieto-di-consumo-di-uova-e-carni-di-galline-locali-dal-2011/

Please follow and like us:

RIFIUTI e AMIANTO a PIEVE DEL CAIRO: la locandina dell’evento

Nella Sala polifunzionale del comune di Pieve del Cairo (Pv) in via Piazza Guglielmo Marconi 6, il 22 Febbraio si svolgerà una serata a tema “RIFIUTI e AMIANTO”.

Invitiamo i cittadini a partecipare: parleremo di RIFIUTI e AMIANTO perché tra  la nascente DISCARICA DI AMIANTO e gli spargimenti di FANGHI  nei pressi di due INCENERITORI in una zona a VOCAZIONE AGRICOLA sembra si sia perso il punto di vista primario: la tutela della nostra SALUTE e dell’AMBIENTE che ci circonda.

Teniamo alta l’attenzione con una serata che affronti queste tematiche e non diamoci per vinti, ma soprattutto RifiutiAMOci di SUBIRE passivamente! Combattiamo la cecità istituzionale e la cecità di molti cittadini che ancora giustificano certe politiche scellerate, informandoci e informando.

Parliamo di RIFIUTI e AMIANTO il 22 Febbraio ore 21 a Pieve del Cairo (PV), partecipiamo numerosi.

http://www.rifiutiamoci.it/lamianto-non-perdona/

http://www.rifiutiamoci.it/riso-e-amianto-dalla-lomellina-presto-sulle-nostre-tavole/

http://www.rifiutiamoci.it/inizio-lavori-alla-discarica-di-ferrera-erbognone/

Please follow and like us:

C come Cortolona: per non dimenticare

Era il 3 gennaio dello scorso anno quando un devastante #incendio portò alla ribalta della cronaca il paese di Corteolona, già provato dalle vicissitudini per l’ampliamento dell’#inceneritore locale.

#RIFIUTI, sempre di rifiuti si trattava, ma questa volta ILLECITAMENTE stoccati e bruciati nel vano tentativo di far sparire le tracce di un accumulo proveniente da impianti saturi. Erano stati trasportati in modo ABUSIVO in quel ormai-famoso capannone preso in affitto e affidato alle fiamme per nascondere l’illecito.

Una lunga notte che difficilmente il pavese dimenticherà, a poca distanza dal tragico mattino di quel 6 settembre 2017 in cui, sempre nel pavese,  Mortara salì alla ribalta nazionale sempre per un pauroso incendio e sempre per rifiuti.

Corteolona come Mortara ma non solo….

A un anno di distanza, in questi giorni, si sono rimossi i sigilli di protezione del capannone di Corteolona in vista del sopralluogo per la bonifica ed è iniziato il processo ai malfattori.

Troverà la serenità questa cittadinanza già provata nella tutela della #salute e dell’#ambiente che la circonda?

http://www.rifiutiamoci.it/366-2/

https://www.milanopost.info/2018/10/12/arrestati-dai-carabinieri-i-responsabili-dellincendio-della-discarica-abusiva-di-corteolona-pv/

https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2019/02/08/news/rogo-nel-capannone-inizia-il-processo-1.17737407

Please follow and like us:

B come Bioaccumolo

Si parla sempre più spesso di ” bioaccumolo “, ma cos’è ?

Il bioaccumolo è il processo attraverso cui sostanze tossiche inquinanti – come per esempio le DIOSSINE  – si insediano e si accumulano nell’organismo in concentrazioni superiori a quelle riscontrate nell’ambiente circostante. Questo accumulo può avvenire per via respiratoria, ingestione o semplice contatto, in funzione del tipo di sostanza.

La pericolosità della diossina è dovuta alla persistenza negli ecosistemi in quanto non si volatizza con l’aria né si scioglie con l’acqua: trasportata dalle correnti atmosferiche, in virtù della sua volatilità, ricade in zone anche molto distanti da quella di origine, contaminando l’acqua ed il terreno, per poi passare nell’alimentazione animale e da qui all’uomohttp://www.my-personaltrainer.it/salute/diossina.html

ricordiamo a questo proposito:

Mortara, Corteolona e Parona: il TRIANGOLO della diossina:

Parona, divieto di consumare uova locali dal 2011

 

 

Please follow and like us: