C come Cortolona: per non dimenticare

Era il 3 gennaio dello scorso anno quando un devastante #incendio portò alla ribalta della cronaca il paese di Corteolona, già provato dalle vicissitudini per l’ampliamento dell’#inceneritore locale.

#RIFIUTI, sempre di rifiuti si trattava, ma questa volta ILLECITAMENTE stoccati e bruciati nel vano tentativo di far sparire le tracce di un accumulo proveniente da impianti saturi. Erano stati trasportati in modo ABUSIVO in quel ormai-famoso capannone preso in affitto e affidato alle fiamme per nascondere l’illecito.

Una lunga notte che difficilmente il pavese dimenticherà, a poca distanza dal tragico mattino di quel 6 settembre 2017 in cui, sempre nel pavese,  Mortara salì alla ribalta nazionale sempre per un pauroso incendio e sempre per rifiuti.

Corteolona come Mortara ma non solo….

A un anno di distanza, in questi giorni, si sono rimossi i sigilli di protezione del capannone di Corteolona in vista del sopralluogo per la bonifica ed è iniziato il processo ai malfattori.

Troverà la serenità questa cittadinanza già provata nella tutela della #salute e dell’#ambiente che la circonda?

http://www.rifiutiamoci.it/366-2/

https://www.milanopost.info/2018/10/12/arrestati-dai-carabinieri-i-responsabili-dellincendio-della-discarica-abusiva-di-corteolona-pv/

https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2019/02/08/news/rogo-nel-capannone-inizia-il-processo-1.17737407

Please follow and like us:

B come Bioaccumolo

Si parla sempre più spesso di ” bioaccumolo “, ma cos’è ?

Il bioaccumolo è il processo attraverso cui sostanze tossiche inquinanti – come per esempio le DIOSSINE  – si insediano e si accumulano nell’organismo in concentrazioni superiori a quelle riscontrate nell’ambiente circostante. Questo accumulo può avvenire per via respiratoria, ingestione o semplice contatto, in funzione del tipo di sostanza.

La pericolosità della diossina è dovuta alla persistenza negli ecosistemi in quanto non si volatizza con l’aria né si scioglie con l’acqua: trasportata dalle correnti atmosferiche, in virtù della sua volatilità, ricade in zone anche molto distanti da quella di origine, contaminando l’acqua ed il terreno, per poi passare nell’alimentazione animale e da qui all’uomohttp://www.my-personaltrainer.it/salute/diossina.html

ricordiamo a questo proposito:

Mortara, Corteolona e Parona: il TRIANGOLO della diossina:

Parona, divieto di consumare uova locali dal 2011

 

 

Please follow and like us:

345 incendi in un anno: Italia in fiamme!

da maggio 2017 a maggio 2018 sono stati 345 gli incendi che hanno DEVASTATO la nostra bella Italia e compromesso la nostra SALUTE.

345 incendi con un unico tema comune: il RIFIUTO da smaltire e giacente in impianti di gestione rifiuti, discariche, compattatori, isole ecologiche, impianti di compostaggio, aree abusive di abbandono di rifiuti… nulla  è sfuggito alla morsa rovente che riguarda tutto il paese, isole incluse

345 incendi, quasi uno al giorno, ovunque in Italia: FOLLE !

Nel link di sotto la mappatura

La mappa aggiornata dei Roghi: https://www.google.com/maps/d/u/0/viewer?mid=161jpf5rE6AzK0-xis9Euh7DJAlg&ll=41.75150794654188%2C11.906282499999975&z=6

La mappa degli incendi!

Please follow and like us:

Gli INCENDI non si fermano: Milano come Mortara, Parona,Corteolona e non solo

la sera del 14 ottobre Milano invasa dal fumo di un incendio in zona Quarto Oggiaro

Il sindaco Giuseppe Sala ammette il problema delle ECOMAFIE: “Non ho mai provato a dire che il problema della mafia e delle ecomafie non esiste qui, anzi, esiste qui come altrove. Se ne parla poco”.

Parliamone dunque!

http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2018/10/16/incendiforte-odore-fumo-in-zone-milano_25a9b781-78bf-4f86-8503-cbff5423342f.html

Please follow and like us:

Tanti auguri Mortara!

Tanti auguri Mortara! un anno fa venivi divorata da un #INCENDIO talmente intenso che ti ha portato alla ribalta nazionale: per giorni la – ormai famosa – Eredi Bertè ha bruciato sprigionando #DIOSSINA nei cieli della lomellina costringendoti a chiudere scuole, edifici pubblici, VIETARE il consumo di verdura negli orti nella speranza di limitare lo scempio ambientale che era in atto.

Tanti auguri Mortara! dopo un anno e un altro incendio, quei #rifiuti che la – ormai famosa – Eredi Bertè ha bruciato sono ancora lì rimossi e burocrati incravattati sono ancora alla ricerca di SOLUZIONI e RESPONSABILITA’

Tanti auguri Mortara! l’augurio più sincero è che il prossimo anno si possa festeggiare la sospirata bonifica della – ormai famosa – Eredi Bertè con burocrati incravattati che hanno attuato ogni disposizione lecita per TUTELARE la #SALUTE dei cittadini in una zona a VOCAZIONE AGRICOLA, con la massima attenzione per la qualità dell’#aria, del #suolo e dell’#acqua che di certo non sono rimasti immuni dallo scempio occorso

Tanti auguri Mortara! e speriamo che fra un paio di decenni non si ritorni a parlare della – ormai famosa – Eredi Bertè per giustificare l’ingiustificabile

 

 

Please follow and like us:

Mortara, Corteolona e Parona: il TRIANGOLO della diossina:

#Mortara, #Cortoleona e #Parona formano ormai un vero e proprio ‘triangolo della DIOSSINA in quanto è lì che si concentra un alto numero di imprese che lavorano nel settore dei #rifiuti, all’ombra di due #inceneritori. Ma cos’è e cosa provoca la diossina nel nostro corpo? nulla di buono per la nostra #salute!

 

per approfondimenti: https://www.my-personaltrainer.it/salute/diossina.html?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=facebook&utm_source=socialnetwork

Please follow and like us: