Aspiranti G.E.V.: corso in modalità on-line da giugno

Un plauso al corpo delle Guardie Ecologiche Volontarie che adeguandosi alle nuove necessità ha organizzato un corso in modalità on-line per aspiranti G.E.V.

Il corso è programmato per Giugno e potranno partecipare cittadini maggiorenni residenti in Lombardia, che che potranno poi svolgere servizio presso l’Ente Organizzatore a loro più comodo.

Le lezioni si svolgeranno due sere la settimana per due ore fino un totale di minimo 58 ore; sono previste inoltre alcune lezioni tecnico-pratiche all’aperto da svolgersi nelle giornate di sabato.

Il corso tratterà le materie di competenza e di interesse delle G.E.V. per essere ammessi a sostenere l’esame di abilitazione davanti alla Commissione di valutazione Regionale

Ricordiamo che  il corso è GRATUITO e per accedere occorre inviare il modulo di adesione entro il 22 maggio all’indirizzo mail infogev.pv@gmail.com 

https://www.comune.invernoemonteleone.pv.it/it-it/avvisi/2020/corso-per-guardie-ecologiche-volontarie-on-line-147212-1-83ddddbcb4bd4389ef68e120ccaa3ddc

http://www.rifiutiamoci.it/gev-guardie-ecologiche-volontarie-a-tutela-dellambiente/

Please follow and like us:

Coronavirus e inquinamento: il virus che viaggia sul PM2.5

Non passa inosservato che la diffusione del Coronavirus Covid-19 è iniziata, si è diffusa e permane principalmente nelle zone più inquinate del nord Italia. Un ruolo importante è infatti svolto infatti dal PM2.5 che è stato scientificamente individuato come vettore di trasporto e diffusione consentendo al virus di rimanere nell’aria in condizioni vitali anche per ore o giorni, favorendo il contagio.

Ma cos’è il PM2.5?  Il PM2.5 è una polvere molto sottile definita anche polvere “toracica” perché in grado di penetrare nell’apparato RESPIRATORIO (trachea, bronchi e bronchioli) con effetti anche sul sistema CARDIOCICOLATORIO (asma e polmonite), nonché causa importante di tumori e disabilità.

Tra i fattori che generano il PM2.5 spiccano in particolare l’usura dei manti stradali, dei freni, dei pneumatici e la combustione degli #INCENERITORI (in Lombardia sono presenti 13 dei 26 impianti del nord -38 totali in Italia…)

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo è un cataclisma mondiale con cui la natura sta cercando di ripristinare un nuovo equilibrio, riprendendosi i suoi spazi. All’uomo ora la capacità di rinascere e imparare a vivere in modo SOSTENIBILE, per la sua stessa SOPRAVVIVENZA.

NON DIMENTICHIAMOLO

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/03/17/coronavirus-lo-studio-smog-e-polveri-sottili-hanno-accelerato-la-diffusione-di-sars-cov2/5739565/

https://oggiscienza.it/2020/03/12/linquinamento-aria-rischi-salute/?fbclid=IwAR1kEKruMhoLrZ0Mjl7nXSANMvo0VvjP3r2W0-cGQWZVyyrenpUsxkibBEE

https://www.viias.it/pagine/il-particolato-fine-pm25

http://www.rifiutiamoci.it/inceneritori-diamo-i-numeri/

Please follow and like us:

Fanghi: l’alternativa possibile e tutta italiana

Questo nuovo anno si apre anche con una buona notizia: a Milano è stato installato il primo BIODRYER della BioForceTech Corporation per una gestione virtuosa dei #FANGHI.

In un momento delicato in cui si sente parlare sempre più insistentemente  della FOLLIA di INCENERIRE questi residui, ci auguriamo di cuore che sia il primo di una lunga serie in tutta Italia.

Per chi ancora non conosce questa reale valida alternativa all’attuale spandimento nei campi agricoli, linkiamo il servizio FANGHI: il servizio di Striscia la notizia il 23/03/2019  in cui il “nostro” Matteo Longo spiega il procedimento virtuoso.

Un grande passo verso un mondo migliore ad impatto ZERO è stato fatto, avanti tutta!

In questo 2020 abbiamo raggiunto il primo fantastico tragurdo !La prima installazione e il primo processo di BioEssiccamento di fanghi di depurazione in ITALIA … sono andati ALLA GRANDISSIMA ! I Biodryer di BioForceTech Corporation sono pronti per iniziare una nuova fantastica esperienza a Milano e prossimamente in tutta Italia ! Un ringraziamento speciale a Gruppo CAP per aver creduto nella nostra tecnologia brevettata e per averci aiutato a realizzare un altro grande passo verso un mondo migliore ad impatto ZERO .In Italia in California e nel Mondo !🇮🇹❤️🇺🇸 ♻️#economiacircolare #greeneconomy #ambiente #zerowaste #fanghididepurazione #biodryer #rifiutizero #italia #california #milano #sanfrancisco #biochar #risorsa

Pubblicato da Matteo Longo su Mercoledì 8 gennaio 2020

 

 

 

http://www.rifiutiamoci.it/fanghi-servizio-di-rai3-del-04-03-2019/

http://www.rifiutiamoci.it/bioforcetech-corporation-e-la-gestione-virtuosa-dei-fanghi/

Please follow and like us:

Discarica di AMIANTO a Ferrera: i cittadini non ci stanno

Parliamo di AMIANTO e diamo supporto ai cittadini della Lomellina evidenziando questa iniziativa locale:  a pochi giorni dalla sentenza TAR che dovrebbe legittimare o meno l’avvio della discarica di #amianto a Ferrera Erbognone (Pv) prevista per l’8 ottobre, I CITTADINI NON CI STANNO e vogliono manifestare il loro DISSENSO ritrovandosi domenica 29 settembre per dire tutti insieme il loro “NO!”.

Ricordiamo infatti che il Comune di Ferrera Erbognone ha RINUNCIATO lo scorso mese al ricorso al Tar, tentato da sindaci e ambientalisti per chiuderla, deludendo le aspettative dei cittadini consci che in caso di incidenti all’impianto sarebbero i più colpiti insieme ai vicini abitanti di Sannazzaro de’ Burgondi.

Lontana invece è l’autostrada, che costringe i camion a raggiungere la discarica attraversando piccoli paesi prima di arrivare a destinazione, paesi i cui cittadini si interrogano sulle POLVERI volatili di amianto e i CONTROLLI che dovrebbero essere fatti.
L’appuntamento è quindi per domenica 29 settembre alle ore 10:00 nel parcheggio della piscina di Ferrera Erbognone per raggiungere la casa comunale e dire proprio lì tutti insieme il proprio NO!

 

Please follow and like us:

Il dilemma quotidiano: alberi e 5G

Quotidianamente assistiamo a manifestazioni ambientaliste che individuano nella PIANTUMAZIONE DEGLI ALBERI l’unica via per arginare i problemi climatici che assillano in maniera sempre più evidente tutto il pianeta.

Quotidianamente assistiamo a segnalazioni di cittadini che assistono al TAGLIO DI ALBERI apparentemente sani, talmente in concomitanza da trovare un’unica giustificazione nel pensiero collettivo: lasciare posto alla rete 5G.

Quotidianamente assistiamo quindi a un vero e proprio “dilemma”: gli alberi vanno piantati o tagliati?

Ci domandiamo: la soluzione individuata di piantare alberi per ostacolare i cambiamenti climatici non è in contrapposizione all’esigenza di fare spazio alla nuova rete 5G ?  l’esigenza di salvare il pianeta e poter avere una dignitosa vita reale non dovrebbe essere prioritaria rispetto al desiderio di fare follie in una vita virtuale?

Ma sopratutto:  ai cittadini interessa davvero così tanto il 5G – i cui effetti sulla salute ancora NON SONO NOTI – da rinunciare a quanto la natura gli ha donato, incuranti del PRINCIPIO DI PRECAUZIONE sempre più decantato da medici autorevoli?

Riflettiamoci

http://www.rifiutiamoci.it/il-sindaco-e-responsabile-della-salute-dei-suoi-cittadini/

http://www.greenissimo.it/Quanti-alberi-salvare-pianeta

https://www.trilliontreecampaign.org/

https://www.ambientebio.it/salute/rischi-salute/tecnologia-5g-sperimentazione-italia-120-comuni-abbattono-alberi-video/

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/03/5g-arriva-la-prima-frenata-lagcm-auspica-la-rimozione-degli-ostacoli/4871913/

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=LEGISSUM%3Al32042

 

 

Please follow and like us:

Il Sindaco è RESPONSABILE della salute dei suoi cittadini?

Forse non tutti sanno che il Sindaco è RESPONSABILE della salute dei suoi cittadini: è tenuto a prendere provvedimenti se le condizioni ambientali sono invivibili, se esistono pericoli incombenti e DEVE INFORMARE la popolazione dei rischi rilevanti cui è sottoposta.

Ma succede sempre così?

Nella quotidianità, Il Sindaco è DAVVERO responsabile della salute dei suoi cittadini?

Ci teniamo a ricordare questa funzione dei primi cittadini dei nostri paesi e città, perché a volte sembra una funzione un po’ sfumata come i fumi che spesso aleggiano sulle nostre teste,  fumi che derivano da combustioni e lavorazioni inappropriate, dolose o colpose che siano.

Ricordiamocelo…..

http://www.rifiutiamoci.it/mortara-e-parona-discutono-di-compensazioni-ambientali-e-la-salute-dei-cittadini/

http://www.rifiutiamoci.it/aria-malata-mortalita-elevata-la-provincia-di-pavia-sul-podio/

http://www.rifiutiamoci.it/parona-divieto-di-consumo-di-uova-e-carni-di-galline-locali-dal-2011/

 

 

 

Please follow and like us:

La sorpresa nell’uovo di Pasqua? AMIANTO e FANGHI

La Pasqua nella provincia di Pavia si preannuncia AMARA : la settimana è iniziata con la bocciatura del Tar al ricorso presentato dal Comune di Mortara contro l’insediamento del nascente impianto Agrorisorse -EcoTrass per il trattamento dei #FANGHI, contro il volere dei cittadini

Sono quindi arrivati i primi camion con #AMIANTO a Ferrera -Sannazzaro, sempre contro il volere dei cittadini

Aggiungiamo la battaglia che l’ambientalista Renato Soffritti sta portando avanti sui dati sostenuti da ARPA riguardo i livelli di PM10 rilevati a Mortara, che da sola avrebbe un tasso di produzione di polveri sottili pari a un decimo dell’intera Lombardia e….

…buona Pasqua a tutti !

https://ilnuovolomellino.it/articolo/mortara-sommersa-dalle-polveri-sottili-ecco-i-dati-regionali-soffritti-spiega-lallarme-140-tonnellate-di-polveri-allanno?fbclid=IwAR0rUiQs0AINdoqpObe6Tbd73KgPmu0wESH5v7shtedWbTndk8YZIr4dL0U

https://youtu.be/jBKXxOtCR_o

https://youtu.be/v1qAsg5Zijc

Please follow and like us:

Lo scettro dell’inquinamento alla Provincia di Pavia ?

La Provincia di Pavia è da anni rinomata per contendersi con Milano lo scettro di luogo con maggior incidenza – a livello nazionale – di decessi per inquinamento dell’aria

Passano gli anni, ma l’inversione di tendenza non si vede e i problemi ambientali con cui quotidianamente i cittadini devono confrontarsi sono immutati, se non addirittura intensificati: numerosi impianti di produzione di #fanghi, la raffineria più grande d’Europa, una nuova discarica di #amianto che presto comincerà la sua attività, rifiuti radioattivi, discariche di #rifiuti abusive e due inceneritori mantenuti in vita più per bruciare rifiuti altrui che quelli pavesi ….. uno scenario raccapricciante che da solo però non basta per fermare l’approvazione dell’ennesimo scempio ambientale su questa terra già provata: la costruzione della terza colonna dell’inceneritore di Parona e la costruzione della terza colonna dell’inceneritore di Corteolona.

Due nuovi inceneritori a copertura di un fabbisogno della Provincia di Pavia che non esiste: su un territorio in cui la raccolta differenziata sta crescendo non si dovrebbe puntare allo spegnimento degli inceneritori esistenti e alla riconversione in centri di recupero e riciclo dei rifiuti?

E mentre si perseguono scelte anacronistiche, i cittadini pavesi continuano a contendersi lo scettro di cittadini di uno dei posti più inquinati d’Italia

https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2015/10/25/news/pavia-record-di-morti-per-l-inquinamento-1.12328983

https://ilnuovolomellino.it/articolo/disastro-salute-aumentano-i-tumori-e-diminuisce-laspettativa-di-vita

http://www.rifiutiamoci.it/parona-venduta-sempre-piu-rifiuti-in-arrivo-dal-sud/

http://www.rifiutiamoci.it/mortara-e-parona-discutono-di-compensazioni-ambientali-e-la-salute-dei-cittadini/

Please follow and like us:

Rifiuti e Salute: la locandina dell’evendo del 5 Aprile a Inverno e Monteleone

Nella Sala Civica delle G.E.V  del comune di Inverno e Monteleone (Pv) in via Forni nr 3, il 5 Aprile si svolgerà una serata ambientale dove si parlerà di #rifiuti e #salute

Invitiamo i cittadini a partecipare perché in una zona a VOCAZIONE AGRICOLA sembra si sia perso il punto di vista primario: la tutela della nostra SALUTE e dell’AMBIENTE che ci circonda.

Teniamo alta l’attenzione con una serata che affronti queste tematiche e non diamoci per vinti, ma soprattutto RifiutiAMOci di SUBIRE passivamente! Combattiamo la cecità istituzionale e la cecità di molti cittadini che ancora giustificano certe politiche scellerate, informandoci e informando.

Parliamo di RIFIUTI e SALUTE il 5 Aprile ore 21 a Inverno e Monteleone (PV), partecipiamo numerosi.

http://www.rifiutiamoci.it/gev-guardie-ecologiche-volontarie-a-tutela-dellambiente/

http://www.rifiutiamoci.it/210/

Please follow and like us:

da l’Informatore Lomellino del 20/03/2019

http://www.rifiutiamoci.it/da-linformatore-lomellino-del-20-03-2019-4/

http://www.rifiutiamoci.it/da-linformatore-lomellino-del-20-03-2019-3/

http://www.rifiutiamoci.it/da-linformatore-lomellino-del-20-03-2019-2/

 

Please follow and like us: