Ecopoint e la gestione virtuosa dei rifiuti

Gli Ecopoint sono una realtà virtuosa che comincia a diffondersi nei momenti di convivialità cittadina per il conferimento dei #rifiuti in modo appropriato.

L’idea è nata qualche anno fa nel bresciano e si sta diffondendo – a nostro sapere – anche nel lodigiano e nel pavese, dove sempre più comuni e cittadini dimostrano sensibilità a questa tematica.

Si può fare festa anche gestendo in modo VIRTUOSO i rifiuti e  dimenticando il sacco unico dove gettare qualunque cosa.

Attrezziamoci con un gazebo, un bidone dedicato in modo esclusivo a ogni tipo di rifiuto con persone di buona volontà che coordinano i lavori e un momento di convivialità può diventare un momento INFORMATIVO ed EDUCATIVO per grandi e piccini

Non dimentichiamo infatti che i nostri rifiuti hanno un VALORE e differenziandoli in modo appropriato possono tornare a essere una RISORSA per la collettività.

Importante: che l’Ecopoint sia ben visibile ai partecipanti all’evento e che non ci siano altri bidoni oltre quelli dell’Ecopoint, in modo che non ci si possa esimere dal recarsi e constatare come CI VUOLE DAVVERO POCO per fare …. TANTO.

Il Sindaco è RESPONSABILE della salute dei suoi cittadini?

Forse non tutti sanno che il Sindaco è RESPONSABILE della salute dei suoi cittadini: è tenuto a prendere provvedimenti se le condizioni ambientali sono invivibili, se esistono pericoli incombenti e DEVE INFORMARE la popolazione dei rischi rilevanti cui è sottoposta.

Ma succede sempre così?

Nella quotidianità, Il Sindaco è DAVVERO responsabile della salute dei suoi cittadini?

Ci teniamo a ricordare questa funzione dei primi cittadini dei nostri paesi e città, perché a volte sembra una funzione un po’ sfumata come i fumi che spesso aleggiano sulle nostre teste,  fumi che derivano da combustioni e lavorazioni inappropriate, dolose o colpose che siano.

Ricordiamocelo…..

http://www.rifiutiamoci.it/mortara-e-parona-discutono-di-compensazioni-ambientali-e-la-salute-dei-cittadini/

http://www.rifiutiamoci.it/aria-malata-mortalita-elevata-la-provincia-di-pavia-sul-podio/

http://www.rifiutiamoci.it/parona-divieto-di-consumo-di-uova-e-carni-di-galline-locali-dal-2011/

 

 

 

Aria malata, mortalità ELEVATA: la provincia di Pavia sul podio

Il progetto VIIAS (Valutazione integrata dell’impatto ambientale e sanitario dell’inquinamento atmosferico) studia l’inquinamento in Italia attraverso i dati e presenta una mappa dettagliata dell’impatto sanitario dell’inquinamento in Italia con particolare attenzione all’aria malata: applicando sofisticati modelli previsionali della concentrazioni degli inquinanti su tutto il territorio nazionale, il progetto VIIAS ha stimato sia l’esposizione della popolazione italiana, sia la mortalità totale che quella per malattie respiratorie, cardiocircolatorie e tumore del polmone in tutta Italia fino al dettaglio regionale.

Sul podio del primato per MORTI DA INQUINAMENTO, la provincia di #Pavia continua a essere seconda solo a #Milano, grazie alle alte concentrazioni di inquinanti atmosferici.

Notizia non nuova ma a fronte della quale ancora non si fa nulla di concreto per invertire la rotta e si persevera i direzioni non virutose: non dimentichiamo la settimana di Pasqua che ha visto arrivare i primi conferimenti di #amianto alla discarica di Ferrera Erbognone, ha visto arrivare i nulla osta al nuovo impianto #fanghi di Mortara e all’ampliamento dell’#inceneritore di Corteolona…

I dati più rilevanti raccontati attraverso mappe e infografiche.

ttps://www.viias.it

https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2019/05/05/news/aria-malata-e-allarme-salute-nel-2020-causera-900-decessi-1.30690054

http://www.rifiutiamoci.it/la-sorpresa-nelluovo-di-pasqua-amianto-e-fanghi/

http://www.rifiutiamoci.it/lo-scettro-dellinquinamento-alla-provincia-di-pavia/

 

 

La sorpresa nell’uovo di Pasqua? AMIANTO e FANGHI

La Pasqua nella provincia di Pavia si preannuncia AMARA : la settimana è iniziata con la bocciatura del Tar al ricorso presentato dal Comune di Mortara contro l’insediamento del nascente impianto Agrorisorse -EcoTrass per il trattamento dei #FANGHI, contro il volere dei cittadini

Sono quindi arrivati i primi camion con #AMIANTO a Ferrera -Sannazzaro, sempre contro il volere dei cittadini

Aggiungiamo la battaglia che l’ambientalista Renato Soffritti sta portando avanti sui dati sostenuti da ARPA riguardo i livelli di PM10 rilevati a Mortara, che da sola avrebbe un tasso di produzione di polveri sottili pari a un decimo dell’intera Lombardia e….

…buona Pasqua a tutti !

https://ilnuovolomellino.it/articolo/mortara-sommersa-dalle-polveri-sottili-ecco-i-dati-regionali-soffritti-spiega-lallarme-140-tonnellate-di-polveri-allanno?fbclid=IwAR0rUiQs0AINdoqpObe6Tbd73KgPmu0wESH5v7shtedWbTndk8YZIr4dL0U

https://youtu.be/jBKXxOtCR_o

https://youtu.be/v1qAsg5Zijc

Lo scettro dell’inquinamento alla Provincia di Pavia ?

La Provincia di Pavia è da anni rinomata per contendersi con Milano lo scettro di luogo con maggior incidenza – a livello nazionale – di decessi per inquinamento dell’aria

Passano gli anni, ma l’inversione di tendenza non si vede e i problemi ambientali con cui quotidianamente i cittadini devono confrontarsi sono immutati, se non addirittura intensificati: numerosi impianti di produzione di #fanghi, la raffineria più grande d’Europa, una nuova discarica di #amianto che presto comincerà la sua attività, rifiuti radioattivi, discariche di #rifiuti abusive e due inceneritori mantenuti in vita più per bruciare rifiuti altrui che quelli pavesi ….. uno scenario raccapricciante che da solo però non basta per fermare l’approvazione dell’ennesimo scempio ambientale su questa terra già provata: la costruzione della terza colonna dell’inceneritore di Parona e la costruzione della terza colonna dell’inceneritore di Corteolona.

Due nuovi inceneritori a copertura di un fabbisogno della Provincia di Pavia che non esiste: su un territorio in cui la raccolta differenziata sta crescendo non si dovrebbe puntare allo spegnimento degli inceneritori esistenti e alla riconversione in centri di recupero e riciclo dei rifiuti?

E mentre si perseguono scelte anacronistiche, i cittadini pavesi continuano a contendersi lo scettro di cittadini di uno dei posti più inquinati d’Italia

https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2015/10/25/news/pavia-record-di-morti-per-l-inquinamento-1.12328983

https://ilnuovolomellino.it/articolo/disastro-salute-aumentano-i-tumori-e-diminuisce-laspettativa-di-vita

http://www.rifiutiamoci.it/parona-venduta-sempre-piu-rifiuti-in-arrivo-dal-sud/

http://www.rifiutiamoci.it/mortara-e-parona-discutono-di-compensazioni-ambientali-e-la-salute-dei-cittadini/

Rifiuti e Salute: la locandina dell’evendo del 5 Aprile a Inverno e Monteleone

Nella Sala Civica delle G.E.V  del comune di Inverno e Monteleone (Pv) in via Forni nr 3, il 5 Aprile si svolgerà una serata ambientale dove si parlerà di #rifiuti e #salute

Invitiamo i cittadini a partecipare perché in una zona a VOCAZIONE AGRICOLA sembra si sia perso il punto di vista primario: la tutela della nostra SALUTE e dell’AMBIENTE che ci circonda.

Teniamo alta l’attenzione con una serata che affronti queste tematiche e non diamoci per vinti, ma soprattutto RifiutiAMOci di SUBIRE passivamente! Combattiamo la cecità istituzionale e la cecità di molti cittadini che ancora giustificano certe politiche scellerate, informandoci e informando.

Parliamo di RIFIUTI e SALUTE il 5 Aprile ore 21 a Inverno e Monteleone (PV), partecipiamo numerosi.

http://www.rifiutiamoci.it/gev-guardie-ecologiche-volontarie-a-tutela-dellambiente/

http://www.rifiutiamoci.it/210/

da l’Informatore Lomellino del 20/03/2019

http://www.rifiutiamoci.it/da-linformatore-lomellino-del-20-03-2019-4/

http://www.rifiutiamoci.it/da-linformatore-lomellino-del-20-03-2019-3/

http://www.rifiutiamoci.it/da-linformatore-lomellino-del-20-03-2019-2/